Questo articolo è stato letto 1 volte

Aeroporto di Palermo: arriva il “kiss and fly”, 15 minuti di sosta gratuita

In termine tecnico si chiama “Ztc”, zona a traffico controllato ma chi frequenta gli aeroporti la conosce come “kiss and fly”. Si tratta delle area nelle quali è consentito sostare brevemente per accompagnare un passeggero o accoglierlo davanti alla zona arrivi senza pagare nulla, insomma “un bacio e via”. Dopo il via libera dell’Enac la “kiss and fly” arriva anche al “Falcone e Borsellino” nei “curb” (i marciapiedi) delle zone arrivi e in quelli delle partenze. Gli occhi elettronici delle telecamere vigileranno sulla durata della sosta registrando i numeri di targa. Dopo 15 minuti scatteranno le multe: da 38 a 155 euro per le due ruote, da 80 a 318 euro per auto e altri veicoli. Poi scatterà anche la rimozione sempre a spese del trasgressore. Dal 15 ottobre al 30 novembre inizia un periodo di sperimentazione durante il quale non scatteranno le sanzioni ma si inviterà semplicemte l’automobilista a spostarsi allo scadere del tempo. Questo servirà per mettere a punto tutto il sistema e verificarne il funzionamento. Poi da primo giorno di dicembre le multe fioccheranno per chi sforerà il quarto d’ora concesso. Per chi non vuole rischiare, comunque, ci sono sempre i parcheggi a pagamento che assicurano anche loro i primi 15 minuti gratuiti con la differenza che chi va oltre nel tempo di permanenza deve solo pagare la tariffa prevista per la sosta. E anche i tassisti sono avvertiti: i quindici minuti massimi per sostare nella “kiss and fly” vale anche per loro: “non potranno invocare alcuna esenzione”, sottolinea l’Enac nel provvedimento.

 

Fonte: palermo.repubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *