Questo articolo è stato letto 0 volte

Modena – Municipale “anti-bulli” in stazione

Mentre con un’amica attende la corriera che l’avrebbe riportata a casa a Castelfranco, appoggia il cellulare sulla panchina e un giovane si affretta a sottrarlo. La ragazza ne fornisce subito la descrizione agli operatori della Polizia municipale in servizio nell’area della Stazione autocorriere. E poco dopo, mentre le ragazze vengono accompagnate nella vicina sede distaccata della Municipale affinché possano avvertire i genitori, il giovane, che per altro gravita abitualmente nella zona, viene rintracciato, identificato e denunciato.

Il fatto, avvenuto qualche tempo fa, è solo una delle circostanze in cui sono chiamati ad intervenire gli agenti che durante tutto l’anno scolastico, dal lunedì al sabato dalle 12.30 alle ore 14.30 svolgono un apposito servizio antibullismo nell’area dell’Autostazione, in particolare tra viale Molza e via Fabriani. L’area è molto frequentata soprattutto nell’orario di uscita dalle scuole, quando vi confluiscono centinaia di ragazzi e la presenza costante di due agenti, in collaborazione con l’ufficiale di turno del Centro storico, intende prevenire, oltre che contrastare atteggiamenti, prevaricazioni e comportamenti illeciti. Un paio di settimane fa, per esempio, a rivolgersi alla pattuglia in servizio nel primo pomeriggio è stato un giovane in fuga da un gruppo di ragazzi che aveva tentato di rubargli il telefono. Il gruppo è stato effettivamente rintracciato nella zona del Palamolza e poi fermato in centro con la collaborazione delle Forze dell’Ordine. Altre volte gli agenti della Municipale intervengono per contrastare il consumo o lo spaccio di sostanze stupefacenti, per sedare piccole risse o episodi di prevaricazione.

 

Fonte: gazzettadimodena.gelocal.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *