Questo articolo è stato letto 3 volte

Cervia, 21 volontari ‘al servizio’ della Polizia Municipale

Si è concluso a Cervia il corso di Formazione Volontari per i 21 cittadini. La finalità del progetto è quella di costituire, attraverso l’attività di “volontari”, una rete di collegamento naturale tra le attività della Polizia Municipale e la cittadinanza, nella consapevolezza che il senso di sicurezza percepito dai cittadini è strettamente legato al rispetto delle regole elementari di convivenza civile, per favorire “l’educazione alla convivenza, il rispetto della legalità, la mediazione dei conflitti e il dialogo tra le persone, l’integrazione e l’inclusione sociale”.

Gli otto incontri hanno tratto diversi temi:

– i diritti fondamentali dei cittadini, il ruolo della polizia in uno stato democratico, il concetto di sicurezza urbana, il ruolo specifico dei volontari;

– il ruolo e le competenze della polizia locale: dalla polizia amministrativa locale, alla polizia stradale, alla polizia giudiziaria;

– individuazione e gestione delle situazioni critiche che possono coinvolgere i volontari; la comunicazione come strumento nelle dinamiche di intervento; la prevenzione e la gestione dei conflitti anche nell’ottica della propria incolumità fisica;

– nozioni di primo soccorso: norme generali di comportamento;

– l’organizzazione interna all’amministrazione, con particolare riferimento alle relazioni funzionali tra i servizi più direttamente coinvolti nelle politiche di sicurezza urbana. 

I “volontari” opereranno in stretto contatto con la Polizia Municipale che si farà carico di attivare e gestire un programma di registrazione e gestione delle segnalazioni provenienti dai volontari, mentre Il rapporto fra P.M. e volontari sarà gestito attraverso convenzioni stipulate tra l’amministrazione comunale e gli aderenti all’iniziativa singoli o associati.

I volontari saranno riconoscibili da corpetto o bracciale con la scritta Comune di Cervia progetto volontari per Cervia, lo stemma del comune e un tesserino di riconoscimento.

“Si tratta di un’importante iniziativa di cittadinanza attiva che va a favorire il senso civico e il senso di  appartenenza alla comunità – dichiara l’assessore all’Area Sociale, Polizia Municipale, Sicurezza e Legalità Gianni Grandu -. Il volontariato è una grandissima risorsa ed il progetto proporne uno sviluppo estremamente interessante. Adeguatamente formati e guidati questi “custodi del territorio” diventeranno un punto di riferimento apprezzabile per cittadini e amministrazione. L’impiego di forze nuove inoltre potrà suggerire sviluppi ulteriori di progetti e programmi relativi all’attenzione e conservazione del territorio”. 

Fonte: www.ravenna24ore.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *