Questo articolo è stato letto 10 volte

Bologna – Polizia municipale, ipotesi di accordo con il Comune sul contratto

bologna

bolognaTra le novità maggiori, il Comune si impegna a reperire all’esterno di Palazzo D’Accursio i soldi per pagare l’impiego straordinario dei suoi agenti: per una fiera, una partita di calcio o un concerto che richiede uno sforzo extra ai vigili, l’amministrazione chiederà ai promotori dell’evento di accollarsi una parte delle spese.

Dopo un lungo braccio di ferro e numerose manifestazioni di protesta, Polizia municipale e Comune oggi hanno siglato l’ipotesi d’accordo sul contratto decentrato.

Tra le novità più rilevanti c’è l’impegno dell’assessore Riccardo Malagoli a portare in Giunta la proposta di pagamento dei servizi svolti dalla Polizia Municipale nell’ambito di alcune iniziative/eventi, ulteriori alle normali attività istituzionali.
In pratica, il Comune si impegna a reperire all’esterno di Palazzo D’Accursio i soldi per pagare l’impiego straordinario dei suoi agenti: per una fiera, una partita di calcio o un concerto che richiede uno sforzo extra ai vigili, il Comune chiederà ai promotori dell’evento di accollarsi una parte delle spese dell’impiego degli agenti. La vertenza si era aperta a partire dall’esigenza del Comune di mettere più agenti a guardia dell’happy hour e di avere maggiore controllo sulle notti.

La pre-intesa, per i sindacalisti, “ha luci e ombre”. Ad esempio perchè sparisce il meccanismo di cambio turno per eventi straordinari: d’ora in poi, l’orario di lavoro dei vigili si spalma dalle 6.30 alle 20; finora per un servizio di primissimo mattino serviva una modifica dell’orario del turno dell’agente. Si va dunque a una “flessibilità oraria che stravolge la vita degli operatori. Noi pensiamo di aver fatto il massimo: le risorse per remunerare il lavoro dei vigili verranno reperite e quindi c’è un incremento salariale, poi però il Comune ci ha ”caricato” sopra tante altre cose, quindi saranno i lavoratori a decidere”.

L’Amministrazione comunale esprime “soddisfazione per la qualità del dialogo instaurato con i rappresentanti sindacali degli agenti di Polizia Municipale sulla situazione del Corpo, e per come si è conclusa la trattativa”. Gli impegni che le parti si sono assunti “contribuiranno a rendere un sempre migliore servizio ai cittadini di Bologna”- si legge in una nota diramata da Palazzo D’Accursio – e l’Amministrazione auspica che nei prossimi giorni tutti i lavoratori del Corpo daranno il via definitivo, con l’approvazione, a questa importante ipotesi d’accordo”.

Ai vigili urbani, per mesi arrabbiati con il sindaco che aveva bacchettato le resistenze della municipale a modificare l’orario di lavoro, ora verrà dunque sottoposta la pre-intesa. Ivigili urbani saranno convocati in assemblea per sentirne i contenuti e poi, con un referendum, decideranno se dare l’ok all’accordo sulla riorganizzazione degli orari di servizio.

 

Fonte: www.bolognatoday.it

 

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *