Questo articolo è stato letto 0 volte

Semplificata la conversione delle patenti di guida tra Svizzera e Italia (Fonte MIT)

semplificata-la-conversione-delle-patenti-di-guida-tra-svizzera-e-italia-fonte-mit.jpg

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio e la Consigliera federale svizzera Doris Leuthard hanno siglato oggi, a Lugano, un accordo finalizzato ad agevolare il riconoscimento e la conversione delle patenti di guida. La Svizzera e l’Italia hanno, inoltre, concordato il riconoscimento reciproco dei certificati di capacità per conducenti professionisti.
‘Un accordo atteso da anni che risolve le criticità di circolazione per i  cittadini dei due Paesi – ha commentato il Ministro Delrio alla conferenza stampa con la consigliera Leuthard – Con la Svizzera c’è una relazione molto buona e il lavoro si è intensificato e i problemi sono diminuiti’.
Il Ministro Delrio, che nel mattino ha visitato il cantiere della galleria di base del Ceneri, ha inoltre sottolineato che “Ci faremo trovare pronti nelle linee ferroviarie all’apertura dei due tunnel”. Infatti, ha continuato, “Si sta facendo un programma molto serio, un investimento massiccio nel potenziamento tecnologico, con sistema Ertms, che ci permetterà di essere al passo”. 
L’accordo siglato semplifica la procedura di riconoscimento reciproco e di conversione delle patenti di guida in caso di cambio di residenza o di domicilio. La disciplina delle modalità e delle rispettive competenze permetterà di snellire le procedure amministrative tra i due Paesi: infatti, la differenza fra legislazione italiana ed elvetica in materia di residenza, domicilio o soggiorno ha generato sino ad oggi numerose difficoltà per la gestione dei documenti di guida.
L’intesa consentirà, inoltre, di assicurare l’osservanza di procedure concordate, garantendo la parità di trattamento per conducenti con patenti svizzera e italiana.
Fra le altre novità, l’accordo prevede inoltre il riconoscimento reciproco dei certificati di capacità per conducenti professionisti. Mentre in Svizzera questo viene rilasciato a parte, in Italia viene apposto direttamente sulla patente di guida (cosiddetto codice 95). Ciò ha talvolta causato problemi di riconoscimento reciproco, che adesso potranno essere risolti.
L’accordo, valutato positivamente anche dalla Direzione Generale per l’Unione Europea, entrerà in vigore non appena saranno concluse tutte le procedure interstatali, prevedibilmente nella prima metà del 2016.
Prima dell’incontro il Ministro Delrio ha effettuato una visita al cantiere AlpTransit San Gottardo (ATG) di Sigirino, Galleria di Base del Ceneri che si inserisce sulla direttrice ferroviaria Milano – Zurigo e rappresenta un importante opera strategica per lo sviluppo del sistema ferroviario svizzero e di quello europeo, per la realizzazione del corridoio Ten-T “Reno – Alpi” che va da Genova a Rotterdam.
Il corridoio Ten-T “Reno – Alpi“ si propone di collegare i porti del Mare del Nord di Rotterdam e Anversa con il Mar Mediterraneo (Genova), attraversando la Svizzera e passando per alcuni dei principali centri economici della Ruhr renana, le regioni del Reno-Meno-Neckar e l’agglomerazione di Milano. I principali progetti sono proprio le gallerie di base in Svizzera, in parte già completate, e le loro vie di accesso in Germania e in Italia tra cui, appunto, la Galleria di Base del Monte Ceneri. Il traffico merci sull’asse nord-sud beneficerà di un enorme ampliamento di capacità. In futuro sulla tratta potranno viaggiare sino a 260 treni merci (contro gli attuali 180) e 65 treni passeggeri al giorno, con l’obiettivo di trasferire sui treni il maggior numero possibile di Tir, sottraendoli alle strade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *