Questo articolo è stato letto 0 volte

Bonus 80 € alle forze dell’ordine

Bonus di 80 euro esteso anche alle forze dell’ordine. La «mancia», già elargita dal governo Renzi (alla vigilia delle elezioni europee del 2014) a 10 milioni di lavoratori dipendenti con redditi fino a 26 mila euro, viene ora estesa al personale della polizia, dei vigili del fuoco e delle forze armate non avente trattamento retributivo dirigenziale. In totale saranno circa 500 mila i beneficiari di questo contributo straordinario di 960 euro annui «per il riconoscimento dell’impegno profuso al fine di fronteggiare le eccezionali esigenze di sicurezza nazionale» che si profileranno nel 2016. A prevederlo è un emendamento del governo alla legge di stabilità che stanzia allo scopo 500 milioni di euro. Una stima prudenziale, si legge nella relazione di accompagnamento, visto che il bonus non ha natura retributiva, non è soggetto al pagamento di contributi previdenziali e assistenziali e non concorre a formare il reddito complessivo ai fini Irpef né la base imponibile ai fini Irap.

A completare il pacchetto sicurezza-cultura della legge di Stabilità (che complessivamente vale 2,6 miliardi) arrivano 450 milioni così ripartiti: 150 per il rafforzamento dell’attività di prevenzione e contrasto con mezzi informatici del terrorismo (c.d. cyber security), 50 per l’ammodernamento delle dotazioni strumentali in uso alle forze dell’ordine e 250 per «interventi straordinari per la difesa e la sicurezza pubblica».

Per le periferie urbane degradate è in arrivo un fondo ad hoc con uno stanziamento di 500 milioni che serviranno a finanziare interventi urgenti (decoro urbano, manutenzioni, recupero di aree pubbliche) finalizzati ad accrescere il livello di sicurezza.

 

Fonte: www.italiaoggi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *