Questo articolo è stato letto 0 volte

RC AUTO
Polizze RC Auto on-line: un automobilista su tre sceglie la soluzione informatica – G. Simonato

rc-auto-polizze-rc-auto-on-line-un-automobilista-su-tre-sceglie-la-soluzione-informatica-g-simonato.jpg

L’autunno 2015 sarà ricordato negli annali per la dematerializzazione del contrassegno assicurativo.
Questo eventi legislativo/informatico ha “modificato” anche il modo di scegliere l’assicurazione auto, oggi si registra che un guidatore su 3 si affida al web.
Questa scelta è motivata dalla facilità di reperire informazioni e soprattutto la facilità nel confrontare i vari prodotti assicurativi presenti nel mercato.
Rimane immutato il rapporto che si sviluppa al momento di cambiare polizza auto e sottoscrivere un nuovo contratto assicurativo, nel qual caso la maggior parte degli automobilisti preferisce ancora recarsi fisicamente presso un’agenzia.
Il perché della diffidenza non è di facile spiegazione, essa è soggettiva. Si può ipotizzare che questo comportamento sia deducibile dalla paura di truffe associate agli acquisti online, o in alternativa alla forte preoccupazione che una compagnia assicurativa online non sia in grado di garantire un adeguata assistenza al cliente e spesso la “fisicità” della compagnia può esser annoverato come un pregiudizio.
Al fine di capire se un’assicurazione online è valida, in primo luogo la medesima deve essere iscritta all’ANIA, l’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici.
Se una volta consultato il portale dell’ANIA, non travate traccia della stessa, allora c’è qualcosa che non va ed è opportuna una maggiore attenzione. 

Continua a leggere

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *