Questo articolo è stato letto 0 volte

Verona. Sgominata banda che sfruttava disabili

Un’organizzazione criminale che sfruttava un gruppo di mendicanti riducendoli in schiavitù è stata sgominata dall’operazione “Quasimodo” coordinata dalla Dda di Venezia e dalla Polizia municipale di Verona. La lunga e complessa indagine ha ricostruito la filiera dello sfruttamento degli accattoni, in maggioranza disabili, individuando i capi dell’organizzazione. Un’indagine, durata complessivamente 3 anni, che ha portato all’individuazione di un articolato giro criminale di sfruttamento di persone disabili ed all’identificazione del capo dell’organizzazione, un romeno, Strut Varga, attivo tra Verona, Bussolengo e Legnago. Il gruppo era complessivamente formato dal “controllore”, il romeno trasportatore dei questuanti nelle diverse sedi di “lavoro”, e da cinque persone disabili quotidianamente impiegate in città e nella provincia nell’opera di accattonaggio.
   

Fonte: www.ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *