Questo articolo è stato letto 101 volte

VIOLAZIONI AL C.D.S.
La mancata sottoscrizione del verbale di violazione al c.d.s.: quali conseguenze?
(M. Massavelli)

violazioni-al-c-d-s-la-mancata-sottoscrizione-del-verbale-di-violazione-al-c-d-s-quali-conseguenzem-massavelli.jpg

L’articolo 200, codice della strada individua la procedura per la contestazione e la verbalizzazione delle violazioni amministrative previste dal medesimo codice.
Innanzitutto, la violazione, quando è possibile, deve essere immediatamente contestata:

  • al trasgressore;
  • alla persona che sia obbligata in solido al pagamento della somma dovuta.

La contestazione della violazione viene formalizzata e cristallizzata con la redazione di un verbale che deve contenere obbligatoriamente gli elementi essenziali previsti dal medesimo articolo 200  dall’articolo 383, regolamento di esecuzione c.d.s., e cioè:

  • l’indicazione del giorno, dell’ora e della località nei quali la violazione è avvenuta;
  • le generalità e la residenza del trasgressore;
  • ove del caso, l’indicazione del proprietario del veicolo, o del soggetto solidale;
  • gli estremi della patente di guida;
  • il tipo del veicolo e la targa di riconoscimento;
  •  la sommaria esposizione del fatto;
  • la citazione della norma violata;
  • le eventuali dichiarazioni delle quali il trasgressore chiede l’inserzione;
  • la modalità per addivenire al pagamento in misura ridotta, quando sia consentito, con la precisazione dell’ammontare della somma da pagare;
  •  i termini del pagamento;
  • l’ufficio o comando presso il quale questo può essere effettuato il pagamento  ed il numero di conto corrente postale o bancario che può eventualmente essere usato a tale scopo;
  • l’autorità competente a decidere ove si proponga ricorso.

Copia del verbale deve essere consegnata al trasgressore e, se presente, alla persona obbligata in solido.
Dalla lettura degli elementi che obbligatoriamente devono essere inseriti nel verbale di accertamento e contestazione della violazione si evidenzia che nessuna norma prevede l’inserimento della sottoscrizione dell’atto da parte del pubblico ufficiale e degli interessati (trasgressore e/o obbligato in solido). 

Continua a leggere

 

 

Eventi e formazione

> La gestione delle entrate vincolate del Codice della strada (artt. 7, 142 e 208) alla luce della contabilità armonizzata
Varazze (SV), 3 marzo 2016
Bari, 9 marzo 2016
Milano, 17 marzo 2016
Verona, 24 marzo 2016
Cagliari, 31 marzo 2016
Trento, 6 aprile 2016
Arona (NO), 9 aprile 2016
Giulianova Lido (TE), 21 aprile 2016

Docente: Claudio Malavasi

> Le nuove forme di trattenimento, temporanee e permanenti, in sede fissa 
Inquadramento, disciplina e controllo
Bologna, 31 marzo 2016
Milano, 7 aprile 2016

Docente: Saverio Linguanti



Novità editoriali

Il Comandante di Polizia municipale
di Sergio Bedessi

Aggiornata all’ultima evoluzione della normativa anticorruzione, 
si conferma il manuale gestionale di riferimento per comandanti,
responsabili di Polizia municipale e amministratori locali,
 
utile anche per chi già lavora nel settore o per chi desidera lavorarci
in futuro per comprendere meglio questa complessa realtà.


Clicca qui per maggiori informazioni

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *