Questo articolo è stato letto 0 volte

Roma. Si getta nel Tevere: salvata dalla polizia locale

Una pattuglia di motociclisti della Polizia di Roma Capitale, gruppo Gpit  (Gruppo pronto intervento traffico), in servizio sul lungotevere Flaminio, è intervenuta oggi alle 13.30 in soccorso di una donna italiana di 73 anni che pochi istanti prima si era gettata nelle acque del Tevere in prossimità del ponte della Musica. Gli agenti sono riusciti a trascinarla a riva e a prestare i primi soccorsi.
La pattuglia, un uomo e una donna, in quel momento era  di fronte alla palazzina parzialmente crollata in piazza G. da Fabriano, ed è stata allertata dalle grida di aiuto di una signora che faceva jogging sull’argine opposto del fiume e aveva assistito all’accaduto. Individuata la persona in acqua, i due agenti hanno attraversato il ponte a piedi, scendendo sull’argine per prestare aiuto. Due canoisti sono riusciti ad intercettare la donna, trattenendola vicino all’imbarcazione fino all’arrivo degli agenti che, entrati parzialmente in acqua, hanno faticato non poco per trascinarla all’asciutto. La 73enne, in stato confusionale ma viva, è stata trasportata all’ospedale S. Spirito. Sul posto sono intervenuti  anche i Vigili del Fuoco.
La signora è stata ricoverata in codice rosso, mentre i due agenti, bagnati e infangati, sono tornati a recuperare le moto lasciate sul lungotevere Flaminio per recarsi all’ospedale S. Spirito. Visitati dai sanitari per verificare la eventuale necessità di una profilassi sanitaria, risultata non necessaria, sono stati dimessi.
La donna ha riportato varie ferite dovute alla caduta dalla piattaforma dell’argine del fiume ed  è stata affidata alle cure dei medici. Poco dopo è stata raggiunta dai familiari che hanno ringraziato i due agenti,  rimasti in ospedale per diverse ore.

 

 

Fonte: www.corrierediroma-news.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *