Questo articolo è stato letto 0 volte

Blitz di carabinieri e Municipale nelle colonie abbandonate

E’ scattata nella mattinata di martedì una lunga e articolata operazione di controllo all’interno degli stabili abbandonati in area Marano. La polizia Municipale, in collaborazione con la compagnia dei carabinieri di Riccione, ha proceduto all’ispezione delle ex colonie “Casa del Bimbo”, “Serenella” e un edificio di pertinenza dell’ex hotel Le Conchiglie in via Manfroni. Nel corso dell’intervento, eseguito congiuntamente a personale dell’Ausl, sono stati individuati 21 cittadini extracomunitari che occupavano abusivamente alcune stanze dei diversi edifici. Le nazionalità di appartenenza sono Marocco, (4) Tunisia (2) Bulgaria (2) Ghana (1) Senegal (5) Romania (3) Macedonia (1) Albania (1) Palestina (1) Bangladesh (1), i rimanenti italiani (5) tutti con residenza in Italia. Tra gli i identificati era presente anche una donna  di nazionalità Italiana.

Durante l’ispezione degli edifici si è accertata la presenza di capi d’abbigliamento,effetti personali, prodotti alimentari, vasellame vario, rifiuti organici e biologici, oltre a materassi e mobilia fuori uso utilizzata dagli sbandati. L’ispezione dell’area perimetrale esterna dell’edificio ha inoltre evidenziato, come già avvenuto all’interno, la considerevole presenza di cumuli di rifiuti composti in particolare da mobili e materassi, in gran parte accatastati lungo la recinzione della proprietà. Il Comando di Polizia Municipale ha provveduto  alla predisposizione delle diffide alle diverse proprietà degli immobili, obbligando le chiusure e la messa in sicurezza. Se non ottempereranno entro 10 giorni il Sindaco provvederà con apposita ordinanza (in surroga) ad eseguire coattivamente le chiusure al fine di evitarne nuovamente l’abusiva occupazione, previo smaltimento dei rifiuti ivi presenti, anche nelle aree verdi esterne.

Gli immobili e le loro adiacenze, usati come abituale ritrovo per cittadini privi di mezzi di sostentamento, versano in una precaria situazione igienico-sanitaria. “Credo molto nel lavoro di squadra “afferma il Comandante della Polizia Municipale Claudia Ruffer – soprattutto quanto si affrontano fenomeni complessi e strutturati. Ognuno deve dare il proprio apporto affinchè la nostra città  mantenga l’immagine ed il prestigio che meritano”. I controlli continueranno con cadenza periodica in un più vasto quadro di prevenzione, repressione e salvaguardia di alcune aree urbane con un’ assidua attività di monitoraggio.

 

Fonte: www.riminitoday.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *