Questo articolo è stato letto 0 volte

Polizia e auto elettriche: innovazione locale nel genovese

polizia-e-auto-elettriche-innovazione-locale-nel-genovese.jpg

Giro di vite “green” sulla sicurezza stradale a Santa Margherita con l’arrivo della nuova auto elettrica acquistata per la flotta della polizia Municipale.

L’auto, una Renault Zoe che percorre 130 km con una ricarica, è stato un investimento da 20mila euro fortemente voluto dal sindaco, Paolo Donadoni, e dal comandante della polizia Locale, Mauro Mussi, che ha spiegato che «questo mezzo è l’ideale per le nostre esigenze: ogni giorno percorriamo circa 80 km tra le strade cittadine, da oggi possiamo farlo senza inquinare predisponendo la ricarica in orario notturni e avere l’auto a disposizione la mattina seguente per tutto il giorno. Inoltre questo tipo di veicolo consente un risparmio annuo rispetto alle auto tradizionali di circa 4mila euro».

Insieme con la nuova auto, gli agenti hanno ricevuto in dotazione anche un nuovo telelaser che verrà impegnato per il controllo del rispetto dei limiti di velocità: «È nostra intenzione incentivare iniziative di mobilità sostenibile – è stato il commento del sindaco Donadoni – L’utilizzo di mezzi elettrici, quindi non inquinanti, va in questa direzione e sta prendendo sempre più campo. Ringrazio la Municipale per la sensibilità dimostrata nell’acquisto dei nuovi strumenti che rispondono alle esigenze espresse dalla cittadinanza, come un controllo più capillare della velocità in alcune zone di Santa Margherita Ligure».

E in vista dell’estate, l’investimento del Comune dal punto di vista dell’ecosostenibilità dovrebbe aumentare ulteriormente: a breve dovrebbero venire installate nuove colonnine di ricarica e arrivare nuove auto a ingrandire la flotta della Municipale, insieme con una Renault Twizy già ordinata per i sopralluoghi dell’ufficio tecnico.

 

Fonte: http://www.genovatoday.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *