Questo articolo è stato letto 2 volte

Studenti… in pattuglia, una notte con la polizia locale

Hanno visto come si fa un servizio di polizia stradale. Hanno provato il Telelaser, l’apparecchio che rileva la velocità e segnala quando è oltre il limite. E hanno visto cosa succede dopo che l’automobilista, soffiato nell’etilometro, è stato trovato con un tasso di alcol nel sangue oltre il limite di legge. Sono i dieci ragazzi dello Sraffache, per una notte intera, hanno accompagnato la polizia locale di Brescia nei controlli del sabato sera.

Di certo una serata d’impatto per gli studenti. Anche così gli si vuole far capire che rispettare i limiti di velocità e le regole del codice della strada è spesso questione di vita o di morte. E’ stata l’ultima tappa di un percorso che li ha visti visitare le centrali operative del comando e dei vigili del fuoco, nonché gli uffici del fotosegnalamento falsi documentali.

E’ l’Ufficio di educazione alla legalità del corpo della polizia locale, insieme a vigili del fuoco, Croce bianca e associazioni «CONdividere la strada della vita» e«Famigliari vittime della strada», che ha organizzato questo nono percorso formativo sul tema della sicurezza stradale rivolto agli studenti di quinta delle scuole superiori della città.

Fonte: www.giornaledibrescia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *