Questo articolo è stato letto 145 volte

Volontari della protezione civile: la Presidenza del Consiglio dei Ministri chiarisce i limiti 

volontari-della-protezione-civile-la-presidenza-del-consiglio-dei-ministri-chiarisce-i-limiti.png

L’articolo 12 del Codice della Strada (all. l ) individua tassativamente i soggetti ai quali spetta l’espletamento dei servizi e in tale elenco non figurano le organizzazioni di volontariato di protezione civile. È pertanto necessario, anzitutto, chiarire che le organizzazioni di volontariato di protezione civile non possono svolgere, in nessuna circostanza, i servizi di polizia stradale come definiti dall’art. 11 del Codice. Poiché, come è noto, le organizzazioni di volontariato di protezione civile possono assicurare, in via generale, il proprio supporto alle altre componenti e strutture operative del Servizio Nazionale della Protezione Civile (tra i quali menzioniamo, a mero titolo di esempio, le Forze di Polizia e le Amministrazioni comunali) nello svolgimento delle proprie funzioni d’istituto, è necessario delimitare con precisione i confini del supporto che può essere prestato alle Autorità preposte all ‘espletamento dei servizi di polizia stradale. 

Leggi la direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *