Questo articolo è stato letto 34 volte

Terni: «Disoccupati, vigili urbani a tempo»

Image 001_mauro.gobbi_14_2016_07_14

«Assumere giovani disoccupati a tempo determinato da formare e impiegare come operatori di polizia municipale finanziando l’operazione con parte dei proventi ricavati dalle multe». A suggerirlo, una proposta d’atto d’indirizzo presentata dal consigliere comunale del Pd, Sandro Piccinini, e sottoscritta da Francesco Filipponi, Valeria Masiello e Valdimiro Orsini (Pd).

Più personale L’obiettivo, si legge nell’atto, «è di avere più personale da impiegare per la sicurezza stradale, ma soprattutto per il rispetto del decoro della città. Occorre, infatti, garantire più controlli nelle strade come hanno suggerito anche i sindacati di categoria della polizia locale, in particolare il Csa, e come ha chiesto già a più riprese anche il consiglio comunale». L’idea «nasce dalla considerazione che l’articolo 208 del Codice della strada prevede che almeno il 50% dei proventi ricavati dalle sanzioni elevate per violazioni al codice stesso, sia destinato, oltre che alle manutenzioni stradali, alla segnaletica e all’educazione stradale, anche ad assunzioni a tempo determinato».

Controlli più precisi La proposta, da approfondire, «potrebbe dare risposte significative alle esigenze della nostra comunità per controlli più precisi e puntuali nelle zone centrali e nelle periferie. Inoltre le assunzioni a tempo determinato consentirebbero a una fascia di giovani della nostra città di avere un’opportunità in più, in una fase come l’attuale, davvero difficile per l’occupazione giovanile».

fonte: http://www.umbriaon.it/2015/terni-disoccupati-vigili-urbani-a-tempo/

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *