Questo articolo è stato letto 151 volte

Guida in stato di ebbrezza, quando posso riavere la patente di guida

il-conducente-pi-volte-trovato-in-stato-di-ebbrezza-anche-se-alcoldipendente-non-pu-invocare-la-continuazione.jpg

di G. Simonato

La sentenza del TAR Veneto sarà uno degli argomenti che saranno esposti nel workshop di giovedì 15 settembre 2016 – dalle ore 12.00 alle 13.30, a cura di Morgan Italia in occasione delle Giornate di Studio della Polizia Locale di Riccione.
Guida in stato di ebbrezza: controlli, strumenti, giurisprudenza in attuazione della novella Legge 41/16

Sappiamo che per chi guida in stato di ebbrezza le sanzioni sono di diversa tipologia, infatti, oltre alla sanzione pecuniaria, vi è quella penale e quella accessoria.
Nel caso dell’art. 186 e 186bis, per le fattispecie con tasso alcoolimetrico non superiore allo 0.5 g/l, si applicano solo sanzioni amministrative ed è sempre prevista la sospensione della patente, in particolare da 3 a 6 mesi se il tasso alcolemico è tra 0,5 e 0,8% g/l.
Superato questo limite si passa al penale e la sospensione della patente va da sei mesi a un anno se il tasso alcolemico è invece tra 0,8% e 1,5% g/l.
Infine, nell’ipotesi più grave, per più di 1,5% di grammi di alcol per ogni litro di sangue, la patente è sospesa da 1 a 2 anni, ma se si causa un incidente stradale la patente viene revocata per tre anni.
Il Tar Veneto, sez. III, sentenza 7 – 15 aprile 2016, n. 393, ha pubblicato un chiarimento in merito alla sanzione accessori della revoca della patente di guida.
Nel caso di specie, al ricorrente era stata sospesa la patente in via immediata dopo l’incidente stradale. L’automobilista è stato condannato, perché trovato con più di 1,5% di alcol nel sangue.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *