Questo articolo è stato letto 391 volte

Riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del c.d.s.

scrivere-multe

La cognizione in materia di opposizione a cartella esattoriale relativa alla riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada, configurata come opposizione ad esecuzione non ancora iniziata, spetta alla competenza del Giudice di pace, avuto riguardo ai criteri di competenza per materia individuati dall’art. 7 del d.lgs. 1° settembre 2011, n. 150, al pari della cognizione relativa all’opposizione al verbale di accertamento presupposto.

Corte di Cassazione Penale 15/9/2016 n. 38450

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *