Questo articolo è stato letto 194 volte

Accordo Anci-Siae per utilizzare la musica negli eventi

eventi_musica

SIAE Società italiana degli Autori ed Editori e ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani hanno sottoscritto un nuovo accordo per regolamentare e semplificare ladisciplina delle utilizzazioni musicali durante gli eventi, gratuiti e non, organizzati dai Comuni.

La nuova intesa – che sostituisce integralmente la precedente siglata nel 2002 – introduce importanti novità in linea con il percorso di rinnovamento e semplificazione delle tariffe di SIAE con l’obiettivo di favorire la fruizione del repertorio tutelato e rendere più semplici norme e procedure.
“Questo accordo è un’ulteriore conferma degli obiettivi che SIAE sta perseguendo ed è in linea con il nuovo corso della Società – commenta Filippo Sugar, Presidente di SIAE. – L’ intesa, infatti, attualizza e semplifica procedure e tariffe per l’utilizzazione del repertorio tutelato da SIAE, alla luce dei mutamenti intervenuti negli ultimi anni” .

Per il Presidente dell’ANCI Piero Fassino: “Il nuovo testo del Protocollo con SIAE contiene importanti novità: i Comuni potranno ottemperare agli obblighi connessi al diritto d’autore con una procedura semplificata e completamente online. Inoltre, rispetto al passato sono previste ulteriori semplificazioni gestionali e dei significativi abbattimenti di costi per gli spettacoli organizzati dai Comuni”.

Le principali novità riguardano l’estensione dell’accordo anche ad altri soggetti organizzatori, purché partecipati dai Comuni o che organizzano eventi per conto degli Enti Locali, oltre che ad organismi controllati dagli Enti Locali e ad Associazioni no profit che organizzano eventi per conto del Comune.

Grazie ai nuovi servizi digitali di SIAE anche i Comuni e gli altri soggetti contemplati nell’accordo, potranno richiedere il rilascio dei permessi attraverso il portale online e compilare i programmi musicali utilizzando la piattaforma web mioBorderò.

L’accordo introduce, inoltre, due importanti interventi per la determinazione del diritto d’autore sui contributi che prevedono la riduzione dal 50% al 35% della quota di contributi da prendere a riferimento per la base di calcolo, e la possibilità per l’organizzatore di optare perun sistema forfettario, attraverso il pagamento di un importo aggiuntivo commisurato alla capienza del luogo in cui si svolge l’evento.

È previsto anche un aumento, dal 10% al 15%, della riduzione concessa sui compensi fissi dovuti per le manifestazioni gratuite.

Per individuare ulteriori forme di collaborazione relative alla promozione di eventi destinati ai giovani che riguardino oltre che la musica anche utilizzazioni di opere letterarie, SIAE e ANCI hanno previsto l’istituzione di un nuovo Comitato Paritetico, nominato di comune accordo tra le parti.

LEGGI l’ACCORDO SIAE-ANCI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *