Questo articolo è stato letto 274 volte

Pneumatici invernali: i rischi, gli obblighi di legge e le sanzioni

pneumatico_invernale

Da diverse settimane è scaduto il limite previsto dal Codice della strada per montare i pneumatici invernali: chi non avesse ancora provveduto alla sostituzione, può andare incontro a sanzioni pecuniarie ed espone a gravi rischi la propria incolumità, a causa della minor efficienza dei pneumatici estivi durante la stagione invernale. Sul sito gomme-auto.it sono presenti informazioni dettagliate sui pneumatici invernali che riguardano le specifiche costruttive, il rendimento sulle diverse tipologie di fondo stradale e ciò che prevede la legge circa le tempistiche sulla loro installazione. A partire dal 15 novembre, infatti, il Codice stradale impone la presenza sulle autovetture di pneumatici invernali (o in alternativa la presenza a bordo delle catene da neve) per affrontare in condizioni di assoluta sicurezza strade innevate o ghiacciate. Tale obbligo resterà in vigore fino al prossimo 15 aprile.

Come distinguere i pneumatici invernali

In che modo è possibile riconoscere i pneumatici invernali rispetto agli altri modelli? Questo tipo di gomme presenta sulla spalla il simbolo del fiocco di neve, “snowflake” in inglese, accanto alla dicitura M+S, ovvero Mud+Snow (fango+neve), marcatura che in termini di legge identifica i pneumatici invernali ma che risulta tuttavia superata; per essere considerati realmente invernali, i pneumatici devono essere dotati anche del fiocco di neve, in caso contrario sarebbe più giusto considerarli dei pneumatici quattro stagioni, non specifici per le stagioni più fredde dell’anno come sono invece le gomme invernali. Queste ultime, infatti, vengono realizzate in maniera da garantire una sufficiente aderenza anche con temperature molto basse, inferiori a 7 gradi centigradi, tramite l’utilizzo di mescole più morbide e disegni specifici sul battistrada. I pneumatici quattro stagioni rappresentano un’alternativa a quelli invernali, ma è bene precisare che il loro rendimento è comunque inferiore in caso di ghiaccio, neve e basse temperature in confronto alle gomme realizzate appositamente per l’inverno.

I rischi e le sanzioni previste per chi non è in regola

La mancata installazione dei pneumatici invernali espone l’automobilista a rischi legati alla sua sicurezza e a sanzioni pecuniarie. I pericoli alla guida aumentano per chi mantiene in inverno le coperture estive, basti pensare agli spazi di frenata: questi ultimi con i pneumatici estivi si riducono del 30% su strada bagnata e addirittura del 50% se il fondo stradale è innevato. Allo stesso modo si riduce anche la tenuta di strada in curva, pure a basse velocità. Le sanzioni per chi dovesse essere trovato alla guida con pneumatici non conformi possono arrivare fino a 1600 euro, inoltre nel caso in cui si dovesse essere multati due volte per la medesima infrazione, sono previsti addebiti ulteriori a livello pecuniario e la decurtazione di 3 punti sulla patente di guida. Ecco perché è fondamentale installare i pneumatici invernali rispettando quanto previsto dal Codice della strada; è altrettanto importante la scelta del giusto pneumatico invernale e gomme-auto.it offre agli automobilisti tutto il supporto di cui hanno bisogno per acquistare le coperture più adatte alle proprie esigenze, che siano conformi a quanto prevede il Codice stradale e capaci di assicurare il top in fatto di prestazioni, rendimento e sicurezza.

Fonte:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *