Questo articolo è stato letto 56 volte

Procedure amministrative relative alle licenze comunitarie per il trasporto merci

circolare-mit-sulle-patenti-di-guida-rilasciate-da-stati-extra-ue.jpg

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato la circolare 6 giugno 2017, n. 6 (prot. 10246), allo scopo di aggiornare le indicazioni contenute nella circolare n. 1/2011 D.G. T.S.I. del 25 novembre 2011 e nella circolare n. 3/2012 D.G. T.S.I. del 28 maggio 2012, riguardanti le licenze comunitarie per il trasporto internazionale di merci su strada.

In particolare, all’allegato 1 della presente circolare è contenuto il nuovo modello da compilare per l’ottenimento della licenza comunitaria. La domanda deve essere sottoscritta dal titolare o dal legale rappresentate dell’impresa, e può essere presentata tramite posta elettronica (consulta la circolare per l’indirizzo esatto), tramite servizio postale o a mano, direttamente allo sportello della Direzione generale per il trasporto stradale o presso la Segreteria della stessa Direzione.

Copia certificata conforme della licenza comunitaria

Ottenuta la licenza comunitaria, seguendo la procedura descritta in circolare, l’impresa dovrà richiedere all’Ufficio MC le relative copie certificate conformi, fino al numero complessivo di veicoli legittimamente in disponibilità e utilizzati per il trasporto internazionale (anche in caso di veicoli in leasing o a noleggio).

A tale fine è necessario compilare l’allegato 2 alla circolare di cui stiamo trattando.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *