Questo articolo è stato letto 136 volte

Bollo auto: cartelle prescritte in cinque anni

bollo

Con la sentenza n. 20425/2017 la Cassazione conferma che anche per la tassa automobilistica vale il principio stabilito dalle Sezioni Unite per i crediti tributari.

Nella pronuncia n. 23397/2016, infatti, le Sezioni unite avevano indicato che tale principio «è di applicazione generale» sugli atti di riscossione mediante ruolo o comunque di riscossione coattiva.

Il caso in esame secondo la sezione tributaria della Cassazione ha tutte le caratteristiche per rientrare in questa fattispecie. Ecco i motivi:

– riguarda un tributo come il bollo auto, per il quale il termine di prescrizione più breve di quello ordinario;
– la relativa cartella di pagamento era stata emessa tempestivamente e non era mai stata impugnata dal contribuente.

Consulta la sentenza n. 20425/2017, Corte di Cassazione, sez. tributaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *