Questo articolo è stato letto 1.186 volte

Autovelox: sui rettilinei stop alle multe

decreto-di-omologazionen-3758del-ministero-delle-infrastrutture-e-dei-trasporti-sul-sistemadenominato-autovelox-106-per-la-rilevazione-delle-inflazioni-ai-limiti-di-velocitagrave.jpg

Le multe con l’autovelox recapitate direttamente a casa sono illegittime se l’infrazione è stata commessa su un rettilineo. Questo perché gli agenti presenti sul luogo devono dare una motivazione del fatto che la multa non sia stata immediatamente contestata all’automobilista.

La Corte precisa che in materia di accertamento di violazioni delle norme sui limiti di velocità compiute a mezzo apparecchiature di controllo (autovelox), nell’ipotesi in cui esse consentono la rilevazione dell’illecito solo in tempo successivo, ovvero, dopo che il veicolo sia già a distanza dal posto di accertamento, l’indicazione a verbale dell’utilizzazione di apparecchi di tali caratteristiche esenta dalla necessità di ulteriori precisazioni circa la contestazione immediata.

Tuttavia, nel caso in esame, il tratto di percorrenza, controllato da autovelox, era un rettilineo e come si legge nell’ordinanza: “in via di principio, nulla impediva agli organi di Polizia stradale di posizionarsi in modo tale che potessero fermare l’autovettura di cui si era rilevato l’eccesso di velocità”, per gli adempimenti inerenti alla contestazione.

Il verbale di contestazione, continua la Suprema Corte, non poteva limitarsi a rilevare che l’accertamento era stato effettuato mediante autovelox: all’automobilista andava data, come visto, la possibilità di difendersi immediatamente.

Ricordiamo che, in linea generale, gli autovelox possono essere utilizzati sulle strade extraurbane secondarie in modalità automatica (e quindi senza la presenza della Polizia) solo previa autorizzazione da parte del Prefetto. Non solo: l’autorizzazione deve indicare esattamente il tratto all’interno del quale può essere posizionato l’apparecchio. Anche in questi casi, però, la multa può essere recapitata direttamente a casa solo se il verbale dà ragione del fatto che la stessa non è stata immediatamente contestata.

Non così su strade extraurbane principali e autostrade. Su questo tipo di carreggiate l’autovelox può essere posizionato senza autorizzazione scritta del Prefetto e senza il bisogno di contestazione immediata. Sarà solo necessario indicare la presenza dell’apparecchio tramite segnaletica preventiva.

LEGGI L’ORDINANZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *