Questo articolo è stato letto 241 volte

Autostrada e limiti di velocità in mancanza di segnalazione

autostrada

Ad avviso del ricorrente, se l’ente proprietario della strada non segnala i tratti lungo i quali è possibile viaggiare a 150 kilometri orari e se si tratta di autostrada rettilinea e in piano a quattro corsie, la sanzione applicabile dovrebbe essere quella minima, prevista per la violazione del limite entro i 10 kilometri.

La Cassazione rigetta il ricorso sostenendo invece che gli enti proprietari delle strade hanno facoltà discrezionale di fissare limiti di velocità minimi e massimi diversi da quelli generali fissati dal codice della strada.

Se l’ente proprietario non esercita questa facoltà, si applicano il limite minimo e massimo previsti dalla legge, con riferimento a ciascun tipo di strada.

Nel caso in esame, il ricorrente, in mancanza della segnalazione di un limite diverso avrebbe dovuto applicare quello massimo di 130 km/h previsto dalla legge con riferimento alle autostrade.

LEGGI LA SENTENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *