Questo articolo è stato letto 16 volte

A Roma sos sicurezza strade, 22% alla guida senza cinture

legittima-la-riduzione-del-risarcimento-in-caso-di-mancato-uso-delle-cinture-di-sicurezza-corte-di-cassazione-sez-iii-civile-2992011-n-19884.jpg

A Roma il 22% dei conducenti ancora non allaccia le cinture di sicurezza. Tale percentuale sale a 26% tra i passeggeri anteriori e sfiora l’80% sul sedile posteriore. Sono i dati che emergono dal monitoraggio realizzato dalla fondazione Filippo Caracciolo presentato oggi da Automobile Club Roma e Direzione Compartimentale Centro Studi Aci su 66 mila veicoli in 9 punti nevralgici della rete viaria della Capitale. “Preoccupa” anche “il dilagare di un uso scorretto dello smartphone alla guida”, l’sos lanciato.

Sul fronte dei bambini secondo l’indagine c’è una vera e propria “emergenza sociale: il 57% viaggia senza i sistemi di ritenuta previsti dal Codice della strada”, spiega lo studio. Per Giuseppina Fusco presidente dell’Automobile Club Roma e Fondazione Caracciolo “il dato allarmante è che a Roma il 22% dei conducenti non usa la cintura, un dato che non ci aspettavamo. La percentuale sale a 26% per il passeggero vicino al conducente. Addirittura, solo il 43% dei bambini è assicurato ai sedili secondo quanto prescritto dalla normativa. Il 35% non aveva nulla né cintura né seggiolino”, sottolinea.

L’uso dello smartphone al volante è un capitolo a parte. “Dall’indagine emerge che il 6% dei conducenti di autoveicoli usava impropriamente lo smartphone. Questa sembra una percentuale bassa ma non deve trarre in inganno. Il 6% è una percentuale relativa ad un’istantanea: abbiamo ‘beccato’ proprio li’ l’automobilista che parlava.

Fonte: ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *