Questo articolo è stato letto 91 volte

Ue a fianco polizia locale, Italia la equipari ad altre forze dell’ordine

Agente di Polizia Locale durante il servizio.

L’Unione europea si schiera dalla parte delle polizie municipali italiane nella loro richiesta di equiparazione, in termini di tutele e formazione, alle altre forze di polizia presenti sul territorio. Nelle prossime settimane la commissione Petizioni del Parlamento europeo invierà una lettera alle autorità italiane per chiedere di porre rimedio alla “discrepanza” di trattamento attualmente esistenti fra le forze dell’ordine nel nostro Paese. Evidenziando anche l’opportunità di un maggiore coinvolgimento della polizia municipale nella lotta al terrorismo.

Il testo sarà redatto dal Parlamento europeo per rispondere alle preoccupazioni espresse in due petizioni presentate oggi in aula, una delle quali firmata dal CSA Dipartimento di polizia locale, organizzazione a cui aderiscono circa 60mila agenti. Nella sua petizione, il CSA ha denunciato “la discriminazione, sul piano organizzativo e remunerativo, esistente in Italia” fra la polizia di Stato e gli agenti municipali, sottolineando “la necessità di coinvolgere” questi ultimi “nelle azioni volte a prevenire e combattere il terrorismo e la radicalizzazione”.

Fonte: ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *