Questo articolo è stato letto 933 volte

Microcar: caratteristiche e legislazione per guidare

microcar

Le microcar sono entrate a far parte della vita di ogni giorno, soprattutto di quella dei più giovani, e posseggono una legislazione specifica per quello che riguarda la guida. Scopriamo insieme quali sono i documenti necessari per poter guidare una microcar.

Cosa è una microcar

Si tratta di una mini automobile che per la legge viene assimilata ad un ciclomotore, ossia può trasportare un numero di passeggeri non superiore a 2 e non può superare i 45 km/h di velocità.

Lo spirito della comparsa sul mercato e della diffusione delle microcar consiste nella possibilità di trasporto anche per chi non possiede una patente di categoria B, nel caso specifico i giovanissimi. Molto importante è l’effetto educativo che può imprimere sui giovani se viene sostituita al classico ciclomotore.

Queste mini auto non sono in realtà rispondenti al parametro dei 50 cc come accade per i ciclomotori, ma vengono assimilati a tali dalla legislazione. Si presentano dotate dei dispositivi di sicurezza al pari delle auto tradizionali, quindi cinture di sicurezza o airbag.

Esistono in commercio numerosi modelli che variano esteticamente e nelle dotazioni interne come accessori, ma tutte sono rispondenti al parametro della motorizzazione, che si aggira intorno ai 500 cc.

Legislazione

Nello specifico per poter guidare una mini auto è previsto il possedimento della patente AM, la patente che ha sostituito il classico patentino per la guida dei ciclomotori.

Parametro importante è la velocità massima che, come detto, si deve attestare sui 45 km/h. Sono previste sanzioni anche pesanti non solo per chi supera tale limite alla guida, ma anche per chi costruisce microcar che possano superare la velocità stabilita per legge o per chi effettua dei lavori sul motore affinché queste mini auto vadano più veloci.

Due punti che la legge sulle mini auto sostiene sono quelli che le luci vengano tenute accese anche di giorno e che vengano utilizzate le cinture di sicurezza. Le sanzioni in cui si intercorre in caso di trasgressione sono assimilabili a quelle per le automobili tradizionali.

Documenti per guidare microcar

Come già esposto il requisito fondamentale per guidare una microcar è il possedimento della patente AM, che ha sostituito il vecchio patentino.

Per conseguire la patente esistono due strade:
• ci si può rivolgere ad un’autoscuola e tutto verrà svolto all’interno, dalla visita medica, ai documenti, agli esami finali;
• si può conseguire da privatista presso la motorizzazione, in questo caso occorrerà fare tutto da soli.

Quello che cambia tra le due modalità di conseguimento è il parametro della comodità, più elevata nel caso di un’autoscuola in maniera evidente e il parametro dei costi, che ovviamente saranno più bassi se si consegue la patente da privatista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *