Questo articolo è stato letto 1.039 volte

Veicoli sottoposti a sequestro, fermo e confisca amministrativa

veicolo sottoposto a fermo amministrativo

Riportiamo la Circolare 22 gennaio 2018, n. 1108 del Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali – Direzione Centrale per gli Uffici Territoriali del Governo e per le Autonomie locali avente ad oggetto “Modalità di gestione dei veicoli sottoposti a sequestro, fermo e confisca amministrativa per violazioni al codice della strada, affidati al proprietario alla scadenza del contratto con il custode-acquirente di cui all’articolo 214-bis del codice della strada“.
Recentemente alcune Sedi, alla luce dell’intervenuta scadenza dei contratti stipulati all’esito delle gare nazionali C.A.1 e C.A.2, hanno rappresentato l’esigenza di chiarimenti in ordine al regime da riservare ai veicoli attualmente custoditi dai proprietari-trasgressori a seguito di sequestri operati durante la vigenza del contratto con il precedente custode-acquirente per i quali, tuttavia, il provvedimento di confisca risulti emesso sotto la vigenza del contratto con il nuovo custode-acquirente (ad esempio, sequestri operati ai sensi dell’articolo 224-ter del codice della strada che si protraggano nel tempo in attesa dell’esito del relativo procedimento penale).
Il diritto all’acquisto dei predetti veicoli non può che essere riconosciuto al custode-acquirente uscente in quanto legittimato ratione temporis.

LEGGI LA CIRCOLARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *