Questo articolo è stato letto 15 volte

Uber, incidente mortale, bloccato il progetto dell’auto a guida autonoma

Fonte: repubblica.it

uber

“Uber: incidente mortale, sospesi i test delle auto autonome”: la notizia sta facendo il giro del mondo e lo stop alla sperimentazione arriva in tutte le città dove sono in corso le prove, ossia Tempe, Pittsburgh, San Francisco e Toronto. Uber da parte sua ha dichiarato che la compagnia “collabora pienamente” con le autorità locali e il Ceo Dara Khosrowshahi ha espresso le condoglianze alla famiglia della donna.

E’ la seconda volta, ad un anno esatto di distanza, e nello stesso posto, che un’auto di Uber viene coinvolta in un incidente. Nel 2017 non ci furono vittime e la macchina – sempre una Volvo XC90 – non aveva colpe.

La sospensione come dicevamo è legata ad un terribile investimento a Tempe, in Arizona, dove una donna è morta travolta dall’auto di Uber, una XC90. La polizia ha già aperto un’indagine, per ora si sa solo che la macchina stava viaggiando in modalità autonoma, anche se con un pilota-tester a bordo per motivi di sicurezza.

La donna è stata colpita mentre attraversava. Evidentemente l’uomo non è riuscito a prendere in tempo i comandi per evitare il tragico incidente e questo ha fatto scattare l’allarme, con il blocco immediato di tutti i test.

Si realizza così l’incubo di tutte le case automobilistiche, di Google, Waymo, Uber e i grandi player dell’auto a guida autonoma: la macchina impazzita che uccide, senza che l’essere umano – stavolta a bordo – possa impedire la tragedia.

L’incidente è avvenuto nella notte e si è verificato nel momento peggiore per chi lavora al progetto delle macchine senza pilota: poche settimane fa il governatore dell’Arizona, Doug Ducey, aveva dato il via libera alla circolazione sulle strade pubbliche delle auto condotte dall’intelligenza artificiale, anche senza un tecnico a bordo pronto a prendere i comandi in caso di necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *