Questo articolo è stato letto 263 volte

Verifica periodica di taratura

verifica-e-taratura-periodica-degli-strumenti-di-rilevazione.jpg

Con il Parere prot. n. 6170 del 11/10/2017 il MIT precisa che il campo di velocità per eseguire le verifiche di taratura dei dispositivi che rilevano la velocità istantanea è generalmente compreso tra i 30 e i 230 Km/h, secondo quanto riportato al punto 3.1 dell’allegato al D.M. 282/2017, quale che sia il tipo di taratura (in fase di approvazione, in fase di verifica iniziale, e in fase di verifica periodica), a prescindere dal tipo di
strada. Fanno eccezione la taratura periodiche per dispositivi inamovibili e fissi (punto 3.3) per i
quali la velocità dei veicoli devono essere distribuite tra quelle permesse (possibili) nella tratta dove
è installato il dispositivo.

Per le apparecchiature già in uso e sottoposte a procedure di verifica periodica, la verifica periodica di taratura dovrà essere eseguita alla scadenza naturale dell’ultima verifica eseguita e comunque entro un anno dalla pubblicazione del D.M.

LEGGI IL PARERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *