Questo articolo è stato letto 195 volte

IL CASO – Veicolo immatricolato UE – termine massimo di un anno per circolare in Italia – si applica – revisione scaduta – possibilità di revisionarlo in Italia – esclusione

veicolo-immatricolato-allestero-e-doppia-residenza-quesito-di-unpartecipante-al-convegno-di-la-spezia.jpg

Circolazione di veicolo immatricolato all’estero (U.E.), di cui si potrebbe dimostrare la circolazione in Italia da oltre un anno. Esso è abitualmente condotto da una cittadina straniera (U.E.), residente in zona, ma è intestato a un’altra persona “unionale” residente all’estero.

La circolazione da oltre un anno in Italia sarebbe, quindi, sanzionabile (pagamento art. 207)?

Il veicolo intestato a terza persona residente all’estero sarebbe poi lo stesso “nazionalizzabile”?

In caso di revisione scaduta, sanzione (pagamento art. 207), sospensione dalla circolazione, ma un’auto immatricolata all’estero si può far revisionare in Italia (o potrà circolare fino allo Stato estero per effettuarla)?

>> Vuoi conoscere la risposta del nostro esperto? Continua a leggere QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *