Questo articolo è stato letto 703 volte

Patente: i punti si possono decurtare senza l’obbligo della preventiva comunicazione

patente-di-guida-decurtazione-punticomunicare-falsamente-i-dati-di-conducenti-estranei-alla-violazione-per-andare-esenti-dalla-decurtazione-dei-punti-o-dalla-sanzione-dellarticolo-126-bis-integra.jpg

Con la circolare prot. n. 14380 del 13/6/2018 il MIT fornisce indicazioni sui principi che regolano l’applicazione della decurtazione dei punti secondo la più recente e consolidata giurisprudenza di legittimità.

Il  MIT fa riferimento all’ordinanza della Corte di Cassazione civile, 16 aprile 2018, n. 9270. La detta decisione, che riconferma integralmente la posizione già assunta dalla Corte di Cassazione con sentenza n. 18174 del 2016, ribadisce alcuni punti essenziali oggetto del contenzioso in materia fornendo precisi e puntuali principi di diritto in grado di contrastare efficacemente le più frequenti eccezioni formulate dai ricorrenti.

Le argomentazioni riportate toccano tutte le principali eccezioni sollevate dai ricorrenti ribadendo la più volte segnalata non essenzialità della comunicazione di decurtazione e la centralità invece del verbale di accertamento quale unica fonte della decurtazione dei punti-patente.

LEGGI LA CIRCOLARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *