Questo articolo è stato letto 59 volte

Responsabilità dell’Ente proprietario della strada per danni cagionati da cose in custodia – art. 2051 cod. civ. – sussistenza caso fortuito – onere probatorio a carico della P.A.

motociclista-si-scontra-con-un-cane-randagio-sulla-strada-inevitabile-il-capitombolo-responsabile-la-pubblica-amministrazione-ossia-lazienda-sanitaria-e-il-comune-che-avrebbero-dovuto-megli.jpg

La dimostrazione della sussistenza del caso fortuito, al fine di escludere la responsabilità di cui all’art. 2051 cod. civ., è a carico del custode.

La Suprema Corte cassa la Sentenza del Tribunale di Nocera Inferiore, in quanto non spetta al motociclista, caduto al suolo per la presenza di materiale vischioso, non visibile e non segnalato, sul manto stradale, l’onere della prova del nesso causale tra il danno e la cosa in custodia; la sussistenza del caso fortuito che interrompe la dipendenza eziologica deve essere dimostrata dall’Ente proprietario e custode della strada.

CONSULTA LA SENTENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *