Questo articolo è stato letto 287 volte

Sanzione accessoria della revoca della patente di guida per i reati di omicidio stradale

omicidio stradale

Pubblichiamo la sentenza della Corte Costituzionale n. 103 del 24/4/2019 – Circolazione stradale – Applicazione della sanzione accessoria della revoca della patente di guida per i reati di omicidio stradale e di lesioni personali stradali gravi o gravissime di cui agli artt. 589-bis [primo comma] e 590-bis codice penale – Divieto di conseguimento di una nuova patente di guida prima che siano decorsi cinque anni dalla revoca.

La Corte Costituzionale, dichiara la manifesta inammissibilità delle questioni di legittimità costituzionale dell’art. 222 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Nuovo codice della strada), sollevate, in riferimento agli artt. 3 e 27, terzo comma, della Costituzione, dal Tribunale ordinario di Forlì in persona del Giudice onorario di pace.

 

Consulta la SENTENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *