Questo articolo è stato letto 277 volte

Assenza di procedimenti penali in corso e decadenza del posto di comandante della Polizia locale

Approfondimento di Vincenzo Giannotti

vigili-768x512

Secondo la giurisprudenza amministrativa sono ostativi all’assunzione del posto di comandante di Polizia locale la presenza di procedimenti penali in corso, qualificandoli come tali anche la chiusura delle indagini preliminari, dove il partecipante alla selezione passa da indagato a imputato.

La mancata dichiarazione, nella domanda di partecipazione al concorso, della chiusura delle indagini preliminari con evidenziazione dei reati previsti,comporta quale conseguenza la decadenza del vincitore al posto messo a concorso.

Sono queste le conclusioni cui è pervenuto il Tribunale Amministrativo del Lazio con la sentenza del 1°agosto 2019 n.10225

 

Continua a leggere l’APPROFONDIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *