Questo articolo è stato letto 234 volte

Il Sindaco risponde di minaccia a pubblico ufficiale se impone al Comandante di P.L. di eseguire un ordine illegittimo

Approfondimento di Vincenzo Giannotti

vigili-768x512

Il Sindaco e l’assessore alla Polizia Locale sono stati chiamati a rispondere del reato di minaccia a pubblico ufficiale, per aver impartito un ordine illegittimo al Comandante della polizia locale di interrompere, nel periodo pre elettorale, i controlli previsti dalla legge in materia di prevenzione e repressione delle violazioni della disciplina sulla circolazione stradale, con intimazione al medesimo che, in mancanza dell’ottemperanza all’ordine, non sarebbe stato rinnovato nell’incarico. Sono queste le conclusioni cui è giunta la Corte di Cassazione Penale (Sez. 6 sentenza 1007/2020) che ha confermato il reato nei confronti dell’assessore alla Polizia Locale e ha rimesso alla Corte di Appello affinché procedesse per il medesimo reato anche nei confronti del Sindaco.

 

Continua la lettura dell’APPROFONDIMENTO

Consulta la SENTENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *