Questo articolo è stato letto 90 volte

Misure di contenimento del Covid

camera dei deputati

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha svolto ieri 6 ottobre, Comunicazioni sul contenuto dei provvedimenti di attuazione delle misure di contenimento per evitare la diffusione del virus Covid 19, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, del decreto-legge n. 19 del 2020, come modificato dalla legge di conversione n. 35 del 2020.

Per istruire la discussione il Ministro ha fornito dati relativi all’evoluzione del quadro epidemiologico internazionale, nazionale ed europeo.
Sul piano mondiale i contagi sono arrivati a 35 milioni ed è stato superato un milione di decessi; l’ultimo rapporto dell’Agenzia europea per la salute (che in ogni Paese registra per due settimane il numero di casi su 100.000 abitanti) indica: 319 casi in Spagna, 246 in Francia, 243 in Olanda, 220 in Belgio, 45 in Italia. Vi è dunque un cambio di fase dell’evoluzione epidemiologica: si registrano un peggioramento in tutti i Paesi europei e un ritorno a misure restrittive. Sebbene l’Italia insieme alla Germania abbia i dati migliori, da nove settimane consecutive i numeri crescono in maniera generalizzata su tutto il territorio nazionale.
Il Ministro ha parlato di sostanziale tenuta del mondo della scuola e ha ribadito l’importanza della relazione tra scuola e sistema sanitario nazionale. Oggi le persone positive sono 58.000, al momento sono impegnati 4000 posti letto, 327 in terapia intensiva, e l’età media dei contagi è 41 anni. Nella scorsa settimana sono stati raggiunti 120.000 tamponi al giorno; l’applicazione Immuni sta dando risultati; si stanno facendo passi avanti importanti nella messa a punto del vaccino ma anche nelle cure con gli anticorpi monoclonali.

Le misure del prossimo decreto prevedono:

  • la proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio;
  • l’estensione dell’uso della mascherina in tutte le occasioni di incontro con persone non conviventi;
  • l’aumento dei controlli per il rispetto del divieto di assembramento e della distanza di un metro.

Il messaggio da trasmettere ai cittadini è un aumento di attenzione: bisogna sconfiggere l’idea che minori vincoli sanitari aiutino il Paese a ripartire, al contrario la sicurezza sanitaria è il fondamento della ripresa.

Mancando il numero legale, la votazione delle risoluzioni riferite alle comunicazioni del Ministro della Salute è stata rinviata alla seduta di oggi mercoledì 7 ottobre.

 

AULA, Seduta 403 – Comunicazioni del Ministro Speranza sulle misure di contenimento del Covid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *