In Primo Piano

Ricerca



7 dicembre 2016

Art. 157 C.d.S. – Sinistro causato da apertura incauta dello sportello: la vittima muore, è omicidio colposo

La Corte di Cassazione conferma - con Sentenza 47094/2016 - il giudizio di omicidio colposo nei confronti di imputato che ha tenuto una condotta imprudente cagionando un sinistro in violazione dell’art. 157 C.d.S.. Nel caso in specie, l'imputato ha aperto lo sportello della propria vettura improvvisamente e imprudentemente e ha fatto cadere un'anziana ciclista causandole gravi lesioni che ne hanno provocato il decesso. E' provato il nesso di causalità tra l’apertura dello sportello e la caduta della vittima.   .

5 dicembre 2016

Occupazione di suolo pubblico senza autorizzazione: se temporanea e di minimo impatto non è vantaggio patrimoniale a terzi

Occupazione di suolo pubblico con macchinari necessari ai lavori di ristrutturazione di un'abitazione con interruzione della circolazione stradale: se l'impatto è minimo e di breve durata, non si tratta di ingiusto vantaggio patrimoniale, anche in assenza di autorizzazioni e pagamento delle tasse. Lo stabilisce la Cassazione con Sentenza n. 50114/2016

2 dicembre 2016

La definizione agevolata dopo la conversione in legge del “decreto fiscale” D.l. n. 193/2016 (prima parte)

In un precedente commento pubblicato su questa rivista telematica abbiamo dato conto, in sintesi, del procedimento di definizione agevolata delineato dal Legislatore del decreto fiscale 193/2016. In quella occasione, commentandone i contenuti, avevamo sottolineate alcuno lacune della procedura, con riferimento particolare alla mancata inclusione nel procedimento di “sanatoria” dei carichi avviati ad esecuzione con ingiunzione fiscale, ovvero la disparità di trattamento tra sanzioni relative a violazioni del codice della strada e di altre tipologie, nonché altre imperfezioni procedurali di non trascurabile momento. Il decreto-fiscale è stato convertito in legge... continua a leggere

2 dicembre 2016

Circolare MIT: revisione flotte di veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t – ulteriori chiarimenti 

Con la recente Circolare prot. 26114/2016, il MIT fornisce ulteriori chiarimenti in merito alla "Circolare prot. n. 22328 dell'11.10.2016 - Presentazione delle richieste di revisione di flotte di veicoli di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 t., da espletare presso sedi attrezzate "fisse" o "mobili" predisposte da soggetti terzi (art. 19, legge n. 870/1986). Competenza degli Studi di consulenza automobilistica (legge n. 264/1991)"