Sinistro stradale

Ricerca



10 novembre 2016

Responsabilità colposa da sinistri stradali: comportamento imprudente del conducente? Non occorre ulteriore accertamento peritale

La Corte di Cassazione conferma che non è necessario procedere a nuovo accertamento peritale, quando è chiaro che l'imputato ha tenuto una velocità non rispettosa dei limiti e non adeguata al contesto, ovvero un comportamento colposo che ha concorso nella determinazione dei sinistro, seppure riconducibile anche all'improvvida condotta di guida di altro automobilista

4 novembre 2016

Richiesta atti del sinistro stradale – Legittimità della richiesta delle spese

I dati del sinistro  a cui fa riferimento il Codice della Strada sono quelli dell’articolo 11, comma 4, cioè il rapporto completo circa la “modalità” dell’incidente (ove non ricorrano le ostatività dell’articolo 21 in caso di lesioni od omicidio colposi), nonché i dati identificativi delle parti e dei veicoli e la situazione assicurativa. L’articolo 21 del regolamento prevede come mezzi per la richiesta la presentazione diretta o la raccomandata; non prevede richiesta via e-mail/PEC, ma, ovviamente, non si può escludere questo canale di inoltro...