Sulla competenza territoriale per il ricorso relativo alla violazione dell’articolo 180, comma 8 del codice della strada

E’ territorialmente competente a decidere l’opposizione avverso il verbale di contestazione della violazione dell’art. 126 bis C.d.S., comma 2, come anche nel caso dell’articolo 180, comma 8, per la violazione commessa dal proprietario del veicolo che senza giustificato motivo non comunichi nel termine previsto le generalità del conducente al momento della commessa infrazione, ovvero da chi, intimato, non presenti il documento richiesto o non si presenti per rendere le informazioni richieste – il giudice del luogo dove ha sede l’organo di polizia procedente, giacchè l’infrazione si consuma nel luogo in cui avrebbe dovuto pervenire la comunicazione che è stata omessa o il documento richiesto, anche se presentato ad altro organo di polizia.

 

Consulta l’approfondimento a cura di Giuseppe Carmagnini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.