Questo articolo è stato letto 1 volte

Se viene respinta l’opposizione alla cartella esecutiva, che non può riguardare motivi di merito del verbale correttamente notificato, il giudice non può ridurne l’importo, in quanto questo è divenuto titolo esecutivo insuscettibile di modificazioni se non a seguito d’accoglimento di motivi d’opposizione ex art. 615 c.p.c.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.