Questo articolo è stato letto 2 volte

Gestione delle situazioni di rischio: soggetti aggressivi e violenti (C. Mammoliti)

La comunicazione aggressiva:
Ci sono individui che hanno uno stile relazionale caratterizzato dall’aggressività. Incapaci di una comunicazione empatica ed efficace e sempre pronti a innescare conflitti, hanno bisogno di controllare l’interlocutore imponendosi prepotentemente sullo stesso.
In una comunicazione aggressiva si tende, più o meno consapevolmente, ad assoggettare l’altra persona. L’emittente afferma i propri diritti e le proprie esigenze a discapito di quelle dell’ interlocutore. L’obiettivo è di esprimere le proprie ragioni senza la preoccupazione di ascoltare e comprendere quelle altrui: é la regola del “io vinco, tu perdi”.
Lo stile espressivo è inequivocabile, e decisamente funzionale allo scopo: tono autoritario, ritmi rapidi (che lasciano poco spazio alla riflessione, specie quella di chi ascolta), tendenza a sovrapporsi all’interlocutore, forte presenza del pronome “io”, sequela di accuse, domande minatorie, opinioni presentate come fatti e richieste come doveri; il tutto accompagnato spesso da sarcasmo…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.