Questo articolo è stato letto 201 volte

Dolo eventuale nel reato di danneggiamento ex art. 635 c.p. Nel caso di specie l’imputato, effettuando «una manovra di sorpasso radente di un mezzo che non procedeva sul limite del margine destro della carreggiata», agì accettando il rischio del probabile verificarsi della rottura dello specchietto dell’auto sorpassata – Corte di Cassazione penale, 3/10/2014

Vedi il testo della Sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.