Questo articolo è stato letto 1 volte

Se è ravvisabile la colpa del conducente in relazione all’evento dannoso è escluso il caso fortuito – Corte di Cassazione Penale, 20/3/2015

La Corte ricorda che il caso fortuito consiste in quell’avvenimento imprevisto ed imprevedibile che si inserisce d’improvviso nell’azione del soggetto e non può in alcun modo, nemmeno a titolo di colpa, farsi risalire all’attività psichica dell’agente.

Vedi il testo della Sentenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.