Questo articolo è stato letto 84 volte

Lavoro di pubblica utilità in caso di ebbrezza alla guida

Qualsiasi tipologia d’incidente stradale, provocato dal conducente in stato d’ebbrezza alcolica ovvero dal conducente in stato d’intossicazione da stupefacenti (ed a fortiori dal conducente che si trovi ad un tempo in stato d’alterazione sia alcolica che da stupefacenti), impone l’applicazione del comma 2-bis dell’art. 186 e dunque esclude l’applicabilità della sanzione sostitutiva del lavoro di pubblica utilità, prevista dal comma 9-bis dell’art. 186 C.d.S.

La norma incriminatrice di cui all’art. 186 C.d.S. prevede al comma 9-bis ed al comma 8-bis, infatti, la possibilità della sostituzione della pena detentiva e pecuniaria con quella del lavoro di pubblica utilità solo se il condannato non abbia provocato un incidente stradale: “al di fuori dei casi previsti dal comma 2-bis del presente articolo”.

LEGGI LA SENTENZA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *