Questo articolo è stato letto 292 volte

IL CASO – Notifiche all’estero e lingua da utilizzare

In relazione alla notificazione dei verbali esteri si chiede, cortesemente, di conoscere se la lingua di traduzione del verbale sia quella ufficiale del paese di destinazione o possa essere, per tutti, la lingua inglese. Oltre alla DIRETTIVA (UE) 2015/413 e alla DECISIONE 2008/616/GAI DEL CONSIGLIO esistono altre norme comunitarie in merito con espressa indicazione delle prassi da utilizzare in ogni singolo paese?

 

Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.