Questo articolo è stato letto 63 volte

Trasporto di animali

Con circolare 18/3/2020, il Ministero della Salute chiarisce i limiti per il trasporto di animali.

Con particolare riferimento ai trasporti di animali non destinati ad attività riproduttive e zootecniche si rappresenta che questi potranno essere trasportati solo per esigenze connesse alla salute e al benessere stesso degli animali.

Di seguito alcuni esempi non esaustivi:

– Rientro nel luogo usuale di detenzione;
– Spostamenti presso struttura veterinaria atti a garantire le cure veterinarie necessarie;

Sono, invece, espressamente vietati, tra gli altri, gli spostamenti destinati alla movimentazione degli animali per finalità ludico ricreative e per addestramento degli stessi.

Infine, si rappresenta che nel settore zootecnico e riproduttivo è consentito lo spostamento degli animali da e verso le stazioni di monta, centri di inseminazione e centri di produzione di embrioni.

Tutte le movimentazioni, inoltre, devono essere svolte nel rispetto della normativa di settore vigente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.