Questo articolo è stato letto 164 volte

Conferimento delle funzioni di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di COVID-19, a quali soggetti?

di Federico Michelotti

sanzione

Fra le novità introdotte dal decreto-legge n. 76 del 16 luglio 2020, convertito con modificazioni in legge 11 settembre 2020, n. 120 vi è l’introduzione all’interno del Codice della Strada dell’articolo 12-bis denominato “prevenzione ed accertamento delle violazioni in materia di sosta e fermata”.

 

All’interno di questo nuovo articolo viene previsto che con provvedimento del Sindaco è possibile conferire le funzioni di prevenzione e accertamento di tutte le violazioni in materia di sosta nell’ambito delle aree oggetto dell’affidamento per la sosta regolamentata o a pagamento, aree verdi comprese, a dipendenti comunali o delle società private o delle società private e pubbliche esercenti la gestione della sosta di superfice a pagamento o dei parcheggi.

Altresì tali funzioni possono essere conferite a dipendenti comunali o dipendenti di aziende municipalizzate o delle imprese addette alla raccolta dei rifiuti urbani e alla pulizia delle strade. Questi soggetti soggiacciono alla limitazione delle funzioni di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di sosta o di fermata connesse all’espletamento delle predette attività.

 

Continua la lettura l’ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *