Questo articolo è stato letto 380 volte

Il regolamento che permette al comandante una scelta fiduciaria del suo vice è illegittima

La parte del regolamento di polizia locale che autorizza il Comandante alla nomina su base fiduciaria del vice comandante è illegittimo e va annullata. E’ quanto stabilito dalla sentenza n.1322/2021 del Tribunale amministrativo della Campania.

Il caso

Oggetto del contendere ha riguardato un regolamento della Polizia Locale di un comune dove si recitava quanto segue “viene previsto la figura del Vice Comandante con nomina a tempo, rinnovabile e revocabile, tra gli istruttori direttivi di categoria D con il conferimento del grado immediatamente superiore a quello già assegnato per tutta la durata dell’incarico …”. In ottemperanza al citato regolamento il Comandante, con propria determina, assegnava i distintivi al personale della Polizia Locale prevedendo il grado di capitano e il ruolo di Vice Comandante ad un dipendente del corpo di Polizia Municipale.

 

Continua la lettura dell’ARTICOLO

 

Continua a seguire L’ARGOMENTO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.