Violazione di domicilio o invasione di edifici

Un Tribunale aveva mandato assolti due imputati escludendo la loro punibilità evidenziando la particolare tenuità del fatto (art. 131bis c.p.), in ordine alla violazione, in concorso tra loro, del reato di cui all’articolo 633 c.p.

La Corte d’Appello, di parere diverso, dopo avere riqualificato il reato da invasione di terreni ed edifici (art. 633 c.p.) a violazione di domicilio aggravata (art. 614 c.p.) ha ritenuto di giungere alla condanna dei due ritenendoli colpevoli e condannandoli alla pena di sei mesi di reclusione ciascuno.

Cosa avevano fatto i due?

 

Continua a leggere l’APPROFONDIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.