Infrazioni gravi e fattore di rischio delle imprese di trasporto: nuovi regolamenti UE

Come è noto i regolamenti 2022/694 e 2022/695 della Commissione Europea sono entrati in vigore il 22 maggio e sono obbligatori in tutti i loro elementi e applicabili in ciascuno degli Stati membri.

Il primo regolamento 2022/694 modifica il regolamento UE 2016/403 per quanto concerne le nuove infrazioni gravi alle norme dell’Unione che possono portare alla perdita dell’onorabilità del trasportatore su strada. In via generale sono state previste alcune modifiche alla classificazione di infrazioni gravi, specificando i tipi di infrazioni, suddivisi in tre categorie di gravità in base ai potenziali rischi per la vita o di lesioni gravi e/o di distorsione della concorrenza nel mercato dei trasporti su strada. Tra le fattispecie di infrazioni sono contemplate le violazioni dei periodi di guida e di riposo, installazione e utilizzo del tachigrafo, cabotaggio, ecc. Inoltre, viene tenuto conto della recidività, della gravità dell’infrazione, della durata e del numero di veicoli adibiti alle attività di trasporto.

Il regolamento, 2022/695 CE, invece, elenca le modalità di applicazione della direttiva 2006/22/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda la formula comune per calcolare il fattore di rischio delle imprese di trasporto e le prescrizioni relative alla sua applicazione, facendo specifico riferimento, tra le altre cose, al tipo di classificazione degli operatori dei trasporti, punteggio ponderato di un controllo individuale e numero totale di controlli nei confronti dell’impresa.

 

Continua la lettura dell’APPROFONDIMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.